Il Blog di Livia Turco

www.liviaturco.it



Categoria: Blogroll

Tanti nuovi italiani in lista. Letta e Turco li presentano

18 Gennaio, 2013 (18:02) | Blogroll | Da: Redazione

“Un messaggio fortissimo di integrazione di cui siamo orgogliosi”. Così Enrico Letta presentando stamattina insieme a Livia Turco i ‘nuovi italiani’, candidati dal Pd al Parlamento alle prossime elezioni . Si tratta di Khalid Chaouki, giornalista e responsabile Nuovi italiani del Pd; Cecile Kyenge, medico e resposnabile immigrazione in Emilia Romagna; Nona Evghenie, consigliere comunale a Padova; Fernando Biague, ricercatore universitario di Bressanone.

“La rivoluzione delle liste del Pd non è solo nel maggior numero di donne presenti ma anche in questa forte scelta di integrazione voluta da Bersani -ha detto il vice segretario del Pd. Tutto questo rappresenta il modo di essere del nostro partito declinato al futuro, e il futuro è una buona integrazione”. Per Letta, che ha ribadito l’impegno a realizzare la legge sulla cittadinanza ai nuovi italiani nei primi 100 giorni di governo, “non è possibile andare in Parlamento e vedere tutti con gli stessi colori mentre ovunque nel Paese, in metro o sull’autobus, i colori sono diversi e c’è un arcobaleno positivo”.

“Il Pd si colora e noi siamo orgogliosi di questi nuovi colori che daranno un grande contributo di serenitá e fiducia al paese”, ha aggiunto Livia Turco. “Sono giovani che hanno dato un grande contributo al nostro paese, persone radicate nel nostro paese. Vengono da Marocco, Guinea, Congo e Romania. Ci aiutano a guardare con occhio meno provinciale. Bossi e Maroni sono fermi alla Padania ma noi pensiamo al mondo. Gli italiani hanno bisogno di pensare al mondo, se vogliono uscire dalla crisi”.

” Mi dispiace - ha proseguito Turco - che nell’agenda Monti non ci sia riferimento al tema dell’immigrazione e che la questione non sia presente nel dibattito politico. Sono felice che il Pd abbia avuto il coraggio di queste candidature e che abbia un programma in merito molto dettagliato. Vogliamo voltare pagina rispetto a l’obbrobriosa politica del centrodestra e della Lega”.

La mia agenda di giugno

31 Maggio, 2012 (14:44) | Blogroll | Da: Livia Turco

Agenda iniziative Livia Turco

4 giugno 2012 ore 21.00
Festa Democratica PD
Pontevigodarzere (Padova)
Legalità e inclusione
Interviene Livia Turco, presidente Forum Immigrazione PD

9 giugno 2012 - Reggio Emilia

Convegno: “DONNA E MADRE OGGI”
Quali servizi per la salute, la sessualità, la maternità e la genitorialità….
ore 9.00-13.00
Hotel Astoria
Ore 12.30: Conclusioni On. Livia Turco

———————–
11 giugno 2012 - Trapani

Livia Turco, insieme a una delegazione di parlamentari del PD, visiterà il Cie di Trapani
14 giugno 2012 ore 9.00 - 13.30
Milano
Convegno CNCA
Banca Popolare di Milano - via Massaua 6 - Milano
Convegno “Diritto alla tutela, dovere di cura”
Interviene Livia Turco, Parlamentare PD
(Per info: http://www.cnca.it/images/stories/ufficio-stampa/convegno_diritto_alla_tutela_dovere_di_cura.pdf)
—————————–
14 giugno 2012 ore 21
Festa Democratica PD
Collegno (Torino)
Interviene Livia Turco
———————
19 giugno 2012 ore 17
Roma
Fondazione Nilde Iotti
Palazzo Valentini, via IV Novembre 119/a
Convegno “Donne musulmane. Dignità, libertà e diritti”
Interviene Livia Turco
———————–
27 giugno 2012 ore 17.00
2° Conferenza Naz.le Immigrazione CGIL
Roma - Centro congressi Frentani
Via di Porta Tiburtina, 42
Interviene Livia Turco

Immigrati. Domani Livia Turco a Campi Bisenzio

3 Febbraio, 2012 (18:45) | Dichiarazioni, Blogroll | Da: Livia Turco

Domani sabato 4 marzo Livia Turco, responsabile Forum Immigrazione parteciperà a Campi Bisenzio al dibattito “La migrazione e i diritti”.
All’incontro saranno presenti, tra gli altri, il Console e il Vice Console della Repubblica Popolare Cinese e l’Ambasciatore della Repubblica del Senegal.
“Gli atti di violenza e di discriminazione come quello avvenuto nei mesi scorsi a Firenze non devono essere tollerati” - dichiara Livia Turco- “La nostra presenza a Campi Bisenzio è per onorare le famiglie di chi è stato vittima di vili atti discriminatori e per manifestare la nostra determinazione a sostegno di una coesione sociale effettiva. Una buona convivenza richiede un impegno serio e quotidiano”.
L’incontro sarà seguito da un pranzo di solidarietà per le famiglie dei cittadini senegalesi che lo scorso 13 dicembre a Firenze sono stati colpiti dal razzismo e dalla xenofobia.

Nasce la Fondazione Iotti. Turco: “Il futuro è delle donne”

21 Aprile, 2011 (16:13) | Blogroll | Da: Livia Turco

“Le donne hanno nelle loro mani la possibilità di costruire una nuova primavera dell’Italia, contrassegnata dalla rinascita della Nazione e dalla rinascita dello Stato. Sono le loro competenze professionali, la loro moralità, la loro tenacia, la loro capacità di tenere insieme e vivere tutti i tempi della vita, il loro sguardo verso il futuro a renderle attrezzate a costruire le riforme necessarie nel nostro tempo e ad essere classe dirigente del nostro paese”.
“Ma bisogna che le donne stesse ne siano consapevoli e decidano di giocare questa partita. Bisogna che ne sia consapevole la politica e decida finalmente di attingere da questo serbatoio le energie per cambiare l’Italia e rendere più umana la società  ed il  nostro mondo”. 
Con queste parole l’onorevole Livia Turco, presidente della neo nata Fondazione Nilde Iotti, ha aperto i lavori  del convegno “Diventare cittadine: le donne nella costruzione della Nazione”, promosso lo scorso 15 aprile dalla Fondazione nell’ambito delle iniziative del Comitato delle celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia.
Svoltosi sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, il convegno ha raccolto diverse testimonianze e contributi del mondo della cultura e della politica finalizzati a mettere a fuoco il ruolo avuto dalle donne nella costruzione dell’Italia di ieri e di oggi.
“Nella costruzione politica della Nazione-Stato – ha sottolineato Livia Turco - le donne sono entrate con ritardo e fatica ma hanno  arricchito l’idea stessa della statualità”. “Ma oggi – ha proseguito Turco -  le donne non sono ancora uguali nella responsabilità pubblica, con effetti negativi nella geografia dei poteri economici, sociali e civile determinanti per lo sviluppo del Paese e sull’immagine collettiva, segnata da una falsificazione mediatica che sentiamo come una permanente offesa”.
“La sfida che le donne intendono rappresentare in questa celebrazione – ha detto ancora il presidente della Fondazione Iotti - sta nel recupero del nesso tra essere Nazione e essere Stato. Valorizzando tutti i livelli della statualità, da quelli municipali a quelli di un nuovo diritto internazionale. Per affermare il primato dei diritti delle persone,  la coscienza civile di una solidarietà universale, una pratica interculturale che rispetti le diversità, una diffusione della democrazia e del governo pacifico dei conflitti”.
“Ed è all’interno di queste sfide – ha concluso Livia Turco - che assume rilievo la domanda di dignità, di uguaglianza, di opportunità, di riconoscimento delle differenze, di rispetto del corpo e di sostegno alla maternità, che hanno fatto delle donne, ormai da decenni, un soggetto decisivo nella politica mondiale,ma anche del futuro scenario politico italiano”.

Per saperne di più: www.fondazionenildeiotti.it

Profilo della Fondazione Nilde Iotti